Virus Informatico : ATTENZIONE A CIÒ CHE SCARICHIAMO!

Virus Informatico Smartphone : ATTENZIONE A CIÒ CHE SCARICHIAMO!

VIRUS : ATTENZIONE A CIÒ CHE SCARICHIAMO MALWARE SMARTPHONE, ATTENTI AI DOWNLOAD
Lo smartphone è uno dei territori di conquista dei malware che entrano comodamente attraverso le app che scarichiamo dagli store più comuni, di cui ci fidiamo perché non possiamo fare altrimenti.

Google non sfugge alla minaccia e infatti si è attivato per tutelare gli utenti dai malware che si annidano nelle app, come SimBad, un adware trovato in oltre 200 app sullo store Google nel 2019, scaricato 150 milioni di volte.

Questi software rubano i dati personali, simulano attacchi phishing prendendo il controllo del dispositivo e cercano di nascondersi offuscando il codice e ritardando il download della parte dannosa del codice che portano.

I ricercatori di Check Point Software hanno individuato la famiglia di malware Haken installato su oltre 50 mila dispositivi Android in 8 app mascherate da utility innocue, come quella per la fotocamera o giochi per bambini. Ovviamente Google ha rimosso le app compromesse, ma lo sforzo è immane, considerando che sullo store ci sono quasi 3 milioni di app e ne vengono caricate centinaia di nuove ogni giorno.

Una responsabilità, quella della sicurezza, che non è solo di Google o degli altri store di app, ma anche di chi rilascia gli aggiornamenti software dei sistemi operativi dei cellulari, e degli utenti.

 

Virus Informatico Smartphone  : Come difendersi

I consigli sono simili a quelli che si danno per il Pc: attenzione ai siti da cui si scaricano le app, aggiornare costantemente il dispositivo e installate un antivirus, da aggiornare e tenere attivo.

I dati del report annuale Mobile Malware Evolution sottolineano come le minacce che più sono cresciute nel 2019 sono adware e stalkeware. Il primo tipo raccoglie i dati degli utenti per inviare banner pubblicitari mirati, col rischio che queste informazioni vengano poi vendute a terzi; gli stalkeware sono delle app spyware che raccolgono in maniera fraudolenta informazioni sul proprietario dello smartphone, dalla posizione alle chat, alle fotografie, mettendole poi a disposizione di malintenzionati.

Gli adware rappresentano il 21% delle minacce rilevate nel 2019 e gli stalkeware erano il doppio rispetto a quelli del 2018 con un numero di utenti unici attaccati passato da 40.386 a 67.500.

Quindi scaricate app solo dagli store ufficiali e non appena rilasciate .. Aspettate un pò prima di scaricarle guardando le recensioni e verificando chi è lo sviluppatore.

 

Related posts

Vorremmo condividere con voi la nostra idea di sicurezza !