Telecamere condominio ? Si ma…

Telecamere condominio .  Accade sempre più spesso anche in pieno giorno di subire  furti, effrazioni, vandalismi di fronte a cui anche le forze dell’ordine non possono essere di grande aiuto nelle aree condominiali . Non ci sono testimoni, non ci sono segni evidenti, si sa solo che sono entrati dal balcone, entrando in cortile, oppure che nottetempo qualcuno ha deciso di decorare la facciata del tuo condominio con graffiti poco costruttivi, scomparendo poi nella notte. E se non ti attivi la prima volta che questo accade, prima o poi arriva il momento di installare telecamere di videosorveglianza condominiale.

Telecamere condominio :  quali sono i passi da fare.

Partiamo ovviamente dal famigerato GDPR (General Data Protection Regulation) entrato in vigore il 25 maggio 2018 e il D.Lgs.n. 101/2018 che ne armonizza le finalità con il Codice privacy nazionale. Le regole stabilite, in accordo con le novità della “Riforma sul condominio” stabiliscono che:

  • Immagini e suoni raccolti con un impianto di videosorveglianza debbano essere utilizzati solo per fini di sicurezza e solo dal Titolare del trattamento dati
  • La presenza di telecamere deve essere opportunamente segnalata tramite cartelli messi a disposizione dal garante
  • Le registrazioni non possono essere conservate per più di 24/48 ore. Per una conservazione maggiore va richiesta l’autorizzazione al Garante

 

Delibera dell’Assemblea, titolare e responsabile del trattamento delle immagini

Per dare il via libera all’installazione di un impianto di videosorveglianza e di telecamere condominio tutti i condomini devono deliberare in assemblea in merito all’installazione solo di telecamere nelle aree comuni dell’edificio e che inquadrino solo ed esclusivamente aree utilizzate da tutti (quindi non proprietà private dei singoli condòmini). È necessario che votino favorevolmente almeno il 50% più 1 degli intervenuti per almeno la metà del valore millesimale dell’edificio.

La decisione di installare telecamere di videosorveglianza nelle aree private del condominio (singoli appartamenti, garage, portoni e giardini privati, ecc…) spetta al singolo condomino, il quale deve però garantire, nel rispetto della privacy, che ogni telecamera inquadri solo aree di sua esclusiva proprietà.

Titolare del trattamento delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza è il condominio che ha deciso e deliberato in assemblea.

 

Il Responsabile del trattamento delle immagini è invece l’amministratore o una figura esterna da lui nominata, che riceve, revisiona e cancella le immagini dopo i termini previsti dal Garante.
L’amministratore deve anche contattare le aziende installatrici, richiede e valutare preventivi e far rispettare le norme del Provvedimento del Garante della Privacy, Allo stesso modo deve provvedere a far installare i cartelli “Area Videosorvegliata

 

TELECAMERE condominio : Fai da te ?

quando si tratta di un impianto di videosorveglianza condominiale subentrano una serie di direttive e di complicanze burocratiche che devono coinvolgere necessariamente professionisti del settore che siano in grado di settare un impianto che funzioni e che rispetti tutte le normative.

 

Chi può vedere le immagini delle telecamere del condominio ?

Le registrazioni devono essere accessibili solo da parte del Responsabile del Trattamento e delle persone designatequalora si verifichino atti illeciti (atti vandalici, danneggiamenti, furti nelle abitazioni, violenze personali) e dopo aver sporto regolare denuncia alle autorità competenti e averne ricevuto esplicita richiesta di accesso.  Per evitare usi impropri e compiti gravosi, l’impianto viene spesso affidato  alla stessa ditta installatrice, con uno specifico accordo che li individui responsabili del trattamento ai sensi dell’art. 28 del GDPR, sollevando il Titolare (cioè il condominio) sia dalla necessità di mantenere aggiornate le misure di sicurezza sia dall’onere di accedere alle immagini in caso di evento rilevante (per esempio, per scaricarle e consegnarle alle Forze dell’Ordine).

 

Progetto sicurezza s.r.l di Reggio Emilia si occupa della videosorveglianza condominiale garantendo un installazzione del sistema con le più efficaci tecnologie e garantendo la assistenza e la supervisione degli impianti . se il vostro condominio necessita di telecamere  Contattateci per una consulenza .

 

 

 

 

Vorremmo condividere con voi la nostra idea di sicurezza !